La sicurezza negli spazi confinati

Negli spazi confinati il pericolo di infortunio grave o di morte è molto elevato, a causa delle difficoltà di accesso e di uscita in caso di emergenza e della presenza di sostanze tossiche, gas e/o vapori infiammabili o condizioni di pericolo, come ad esempio la mancanza o l'eccesso di ossigeno.

Alcuni esempi di luoghi di lavoro in spazi confinati possono essere i pozzi, i serbatoi di stoccaggio e in generale tutti quei luoghi in cui si hanno opzioni di ingresso, movimento e uscita piuttosto limitate, oltre che a scarse ventilazione e circolazione d'aria.

La mancanza di una ventilazione naturale è un problema molto importante per quanto riguarda la sicurezza e la salute dei lavoratori negli spazi confinati. I luoghi confinati con un grave rischio dovuto alla presenza di atmosfere considerate pericolose possono essere suddivise in tre tipi principali:

- luoghi scarsamente ossigenati;
- atmosfera tossica;
- atmosfera infiammabile;

Per ogni luogo di lavoro deve essere effettuata una verifica del rischio effettivo che presenta associando una valutazione come basso, medio o alto. Vediamo nello specifico le categorie di rischio che abbiamo appena elencato:

Luoghi di lavoro scarsamente ossigenati

I luoghi di lavoro che rientrano in questa categoria di rischio hanno meno del 19,5% di ossigeno disponibile, il che significa che nessun lavoratore dovrebbe mai entrarvi senza un adeguata attrezzatura di protezione, che in questo caso deve essere un apparecchio autorespiratore certificato.

Luoghi di lavoro con atmosfera tossica

Un altro dei possibili pericoli dei luoghi di lavoro sono le atmosfere tossiche, spesso causate dalle esalazioni dei materiali utilizzati all'interno dello spazio confinato stesso, quali vernici, solventi, prodotti e fumi della saldatura, ecc. L'atmosfera può anche diventare tossica a causa dell'accumulo di residui all'interno di uno spazio ristretto. All'interno di questi spazi devono essere utilizzate delle maschere di protezione adeguate per evitare di respirare i fumi tossici.

Luoghi di lavoro con atmosfera infiammabile

Durante il lavoro in spazi ristretti la presenza di sostanze o gas infiammabili può diventare un pericolo molto grave. Quando un tipo di gas infiammabile, polveri, o vapore si sviluppano nell'aria in determinate concentrazioni in uno spazio confinato, l'atmosfera diventa ufficialmente "infiammabile". I lavoratori devono usare attrezzature adeguate per accedere alle atmosfere infiammabili in spazi ristretti.

All'interno degli spazi confinati spesso si verificano infortuni o anche morte in conseguenza all'impossibilità di portare soccorso immediato. Un importante misura di sicurezza è quella di assegnare sempre una persona in "stand-by", il cui solo compito è quello di tenersi in costante contatto con i lavoratori all'interno dello spazio confinato e avvisare la persona o team appropriato in caso di emergenza.

Nonostante tutto, la causa della morte di un grande numero dei lavoratori all'interno di uno spazio ristretto è il tentativo di salvare un compagno di squadra in modo non pianificato e istintivo. Il lavoratore assegnato in "stand-by" e gli altri lavoratori nello spazio confinato non dovrebbero mai tentare un salvataggio istintivo di un collega di lavoro in pericolo, ma attendere sempre l'arrivo della squadra di soccorso.

Link:https://www.lazzaronisrl.com/

©2020 TrovaInfo | Privacy Policy | Powered by SEO Brescia