Il recupero dei dati dal proprio PC

Perchè un computer dovrebbe "perdere" i dati? Sembra impossibile, ma non lo è affatto. In questo articolo cerco di spiegare cosa fare e soprattutto cosa NON fare quando succede.

La tecnologia ha fatto passi da giganti, ma nonostante questo è ancora possibile perdere i dati memorizzati sul proprio PC. Non per colpa del PC ovviamente, quanto piuttosto a causa di errori umani o interferenze esterne (guasti, ecc..).

Che si tratti di documenti lavorativi o delle fotografie scattate durante il week end al lago, nessun tipo di file è immune a questo problema.

Innanzitutto è quindi necessario rendersi conto del fatto che non sempre è possibile recuperare gli eventuali dati persi, quindi bisogna essere previdenti e correre subito ai ripari. Esistono alcune precauzioni facile da mettere in atto.

La cosa più significativa che è possibile fare è eseguire regolarmente backup di sicurezza di tutti i documenti che si ritengono importanti. Fortunatamente ci sono molti programmi che consentono di farlo facilmente. Alcuni di essi hanno bisogno di essere configurati solamente una volta per poi eseguire il backup autonomamente le volte successive.

Se utilizziamo il PC per lavoro abbiamo sicuramente già provveduto da tempo a installare un programma per il backup dei nostri amati file, giusto? Se invece non è così, cosa fare quando si scopre di avere perso uno o più file importanti? C'è ancora modo di recuperarli? Nel momento in cui ci si rende conto di avere perso o eliminato qualcosa dal proprio PC, la cosa più importante è una: non fare niente!

In che senso? Ci sono grosse probabilità che il file o i file persi siano ancora perfettamente integri all'interno del disco fisso, ma in questo momento lo spazio da essi occupato è marcato come "libero". La maggior parte dei fyle system hanno l'abitudine di sovrascrivere i nuovi dati negli spazi che risultano essere stati liberati più recentemente dal sistema.

In pratica, ogni dato che verrà scritto o salvato sul disco potrebbe andare a sovrascrivere i file appena persi, rendendo ancora più complicata la possibilità di recuperarli integralmente.

Ti è venuta per caso la brillante idea di cercare su Google un software per il recupero dei dati e scaricarlo sul tuo PC? Assolutamente no! Il software che nelle tue intenzioni dovrebbe "salvare" il documento che desideri potrebbe rendersi colpevole di andare a sovrascrivere proprio quel documento, rendendo le possibilità di recupero ancora più basse.

Per questo motivo, la regola d'oro quando si perdono dei dati importanti dal proprio PC è una sola. La riscrivo per quelli che non l'hanno letta bene in precedenza: non fare nulla!

In ogni caso stai tranquillo, non tutto è perduto. Se sei uno "smanettone" potresti essere stato tanto previdente da avere installato una utility in grado di prevenire le cancellazioni involontarie. Questo tipo di programmi creano una copia delle tabelle di allocazione dello spazio su disco dalle quali possono ricavare le informazioni necessarie al recupero dei dati danneggiati o eliminati.

Le utility più moderne e sofisticate sono in grado di modificare il metodo usato dal fyle system nella scelta dei settori in cui scrivere i dati, in modo che esso non riutilizzi un settore precedentemente occupato se nel disco sono ancora presenti dei settori liberi. Se nel PC è stato installato un programma di questo genere, le possibilità di recuperare interamente un file sono più che positive.

Non sei uno smanettone e non sei stato per nulla prevedente? Ti rimane una sola soluzione possibile: portare il PC a una società specializzata nel recupero dati, e sperare di avere seguito alla lettera la regola d'oro che vale in questi casi (non fare niente!).

Link:http://www.recuperodatiharddiskroma.it/

©2020 TrovaInfo | Privacy Policy | Powered by SEO Brescia