Cura dei capelli: come mantenerli sani e vigorosi

Per mantenere i capelli in buone condizioni è necessario soprattutto tenere conto di tre aspetti: salute, pulizia e oculato uso dei cosmetici

La crescita dei capelli è di circa 10-20 cm all'anno e dipende soprattutto dalla dieta, mentre la vita di un capello oscilla dai due ai sei anni. Le popolazioni con una dieta proteica insufficiente perdono molti capelli, cosa molto rara in Occidente, dove una simile evenienza può capitare a coloro che si sottopongono a diete drastiche per ottenere una perdita di peso.

Le malattie gravi possono far cadere i capelli o renderli eccessivamente sottili, così come può farlo un intervento chirurgico, la gravidanza o una forte emozione. In questi casi, la perdita di capelli interviene settimane dopo l'evento che ne è stato la causa e i capelli in genere ricrescono dopo alcuni mesi.

Un'altra diffusa causa di perdita dei capelli è l'anemia da carenza di ferro. Questo tipo di anemia è la conseguenza di una dieta povera di carne, uova, cereali, piselli e fagioli. Contro l'anemia sono necessari anche frutta fresca e verdure, che contengono vitamina C e aiutano ad assorbire il ferro. Se si sospetta anemia è necessario consultare un medico.

Come procedere alla pulizia dei capelli:

Il cuoio capelluto si desquama, con formazione di forfora e produzione di sebo, come e più della restante cute, e va quindi lavato periodicamente tanto più spesso quanto più ci sono forfora e grasso quanto più si lavora in un ambiente polveroso.

Per esempio, è evidente che i capelli di chi lavora in un'acciaieria, al termine della giornata, saranno più sporchi di quelli di chi fa l'impiegato in un ufficio. Nei primi casi si potrebbe avere bisogno di lavare i capelli anche tutti i giorni, ma in linea di massima è sufficiente lavarseli un paio di volte a settimana ed è meglio usare uno shampoo piuttosto che altri prodotti più aggressivi.

Gli shampoo contengono sapone detergente, oli e numerosi additivi come estratti di catrame, sali di selenio, uova, birra, erbe, profumi e coloranti vari. Poichè i capelli sono fibre morte, beneficiano poco di tutti questi additivi: possono essere considerati utili, in caso di cute grassa e forfora abbondante, alcuni derivati del selenio di fosforo e del catrame.

Alcuni altri effetti degli shampoo, come quello di rendere i capelli luminosi, sono solo momentanei. Quando ci si lava i capelli, bisogna usare acqua non troppo calda e dopo averli lavati, sciacquarli fino a quando l'acqua non è completamente limpida.

Nell'asciugare i capelli bisogna frizionarli con l'asciugamano con delicatezza, mai troppo energicamente, solo allo scopo di eliminare un pò d'acqua. Per asciugarli con il phone, è meglio che il getto d'aria non sia troppo caldo.

I dopo-shampoo sono utili se la superficie dei capelli o la cuticola sono rovinate. La cuticola è costituita da piccolissime scaglie sovrapposte, che proteggono la parte interna del capello. Queste scaglie possono essere rovinate a causa di lavaggi troppo frequenti, delle permanenti e delle tinture. Ricoprendo la superficie dei capelli con una pellicola protettiva, il dopo-shampoo li rende più docili al pettine e più vigorosi.

Link:http://www.velvetrovato.com/

©2020 TrovaInfo | Privacy Policy | Powered by egolem.it